Corsi disponibili

La gravità della cheratosi attinica: oltre il trattamento e i risultati

Webinar 16 settembre 2021 - dalle 16:00 alle 17:00

La cheratosi attinica è una lesione cutanea indotta da un’eccessiva esposizione solare ed ai raggi ultravioletti in genere. È un disturbo legato in parte all’età ed in parte al fototipo del soggetto: interessa il 60% degli individui a pelle chiara che hanno superato i 40 anni e l’80% degli anziani sopra i 60 anni: è dunque una condizione diffusa che può colpire anche i giovani che si sottopongono all’esposizione ai raggi UV artificiali. Benché la cheratosi attinica possa manifestarsi anche nelle donne, le stime attuali mostrano che questa patologia si manifesta con un’incidenza leggermente maggiore negli uomini. Una spiegazione di questo fatto potrebbe essere riconducibile alla tendenza di molti esponenti del sesso maschile di esporsi al sole per periodi prolungati senza applicare la protezione solare. La cheratosi attinica può essere caratterizzata dalla presenza di più lesioni visibili nello stesso soggetto, ma anche da un numero di lesioni non visibili, a livello subclinico, soprattutto su cute particolarmente fotodanneggiata. Questa malattia è considerata lo stadio precoce del Carcinoma SquamoCellulare (spinalioma).

Tra le opzioni per il trattamento della cheratosi attinica, le più comunemente usate includono il 5-fluorouracile (5-FU), un farmaco antitumorale appartenente alla famiglia degli agenti antimetaboliti che inibiscono la crescita delle cellule (agenti citostatici). Il 5FU come preparato industriale non è più presente come tale in Italia da diversi anni per decisione dell’azienda produttrice e questo ha creato un unmet need nel trattamento di questa frequente patologia. L’obiettivo del webinar è di rifocalizzare l’attenzione del dermatologo sull’utilizzo di questo principio attivo da poco autorizzato da AIFA ed aggiunto all’armamentario terapeutico del dermatologo per la gestione del paziente con cheratosi attinica.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Biologo, Infermiere, Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e Venereologia, Oncologia, Medicina Generale (Medici di Famiglia), Geriatria 

Crediti formativi: riconosce n. 1,5 crediti ECM

Sponsor: Pierre Fabre

Obiettivo formativo: Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell’evidence based practice (EBM - EBN - EBP)

Responsabile Scientifico: Prof.ssa Ketty Peris


La gravità della cheratosi attinica: oltre il trattamento e i risultati

Corso FAD

La cheratosi attinica è una lesione cutanea indotta da un’eccessiva esposizione solare ed ai raggi ultravioletti in genere. È un disturbo legato in parte all’età ed in parte al fototipo del soggetto: interessa il 60% degli individui a pelle chiara che hanno superato i 40 anni e l’80% degli anziani sopra i 60 anni: è dunque una condizione diffusa che può colpire anche i giovani che si sottopongono all’esposizione ai raggi UV artificiali. Benché la cheratosi attinica possa manifestarsi anche nelle donne, le stime attuali mostrano che questa patologia si manifesta con un’incidenza leggermente maggiore negli uomini. Una spiegazione di questo fatto potrebbe essere riconducibile alla tendenza di molti esponenti del sesso maschile di esporsi al sole per periodi prolungati senza applicare la protezione solare. La cheratosi attinica può essere caratterizzata dalla presenza di più lesioni visibili nello stesso soggetto, ma anche da un numero di lesioni non visibili, a livello subclinico, soprattutto su cute particolarmente fotodanneggiata. Questa malattia è considerata lo stadio precoce del Carcinoma SquamoCellulare (spinalioma).

Tra le opzioni per il trattamento della cheratosi attinica, le più comunemente usate includono il 5-fluorouracile (5-FU), un farmaco antitumorale appartenente alla famiglia degli agenti antimetaboliti che inibiscono la crescita delle cellule (agenti citostatici). Il 5FU come preparato industriale non è più presente come tale in Italia da diversi anni per decisione dell’azienda produttrice e questo ha creato un unmet need nel trattamento di questa frequente patologia. L’obiettivo della fad è di rifocalizzare l’attenzione del dermatologo sull’utilizzo di questo principio attivo da poco autorizzato da AIFA ed aggiunto all’armamentario terapeutico del dermatologo per la gestione del paziente con cheratosi attinica.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Biologo, Infermiere, Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e Venereologia, Oncologia, Medicina Generale (Medici di Famiglia), Geriatria.

Crediti formativi : riconosce n. 1 crediti ECM

Obiettivo formativo : Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell’evidence based practice (EBM - EBN - EBP)

Sponsor : Pierre Fabre

Docenti : K. Peris, G. Argenziano, P.G. Calzavara Pinton, M.C. Fargnoli, G. Micali, G. Pellacani.

Responsabile Scientifico : Prof.ssa Ketty Peris

Durata corso : 17/09/2021 al 31/12/2021


Che Caso !

Webinar 21 ottobre 2021 - dalle 13:00 alle 15:00

Che caso! Intende proporre un nuovo formato di webinar, fornendo un momento di condivisione e di confronto con alcuni colleghi. Capita spesso di avere di fronte un caso clinico che vorremmo condividere con qualche collega, al fine di discuterlo insieme, confermare le ipotesi diagnostiche e ipotizzare insieme i migliori percorsi terapeutici. In questo webinar alcuni casi clinici complessi, inviati da specialisti dermatologi, saranno presentati e discussi da un panel di colleghi presenti in uno studio. La presentazione dei casi clinici potrà essere anche “pro diagnosi”, ovvero potrà essere condivisa al fine di individuare da parte della faculty ipotesi diagnostiche o approcci terapeutici innovativi. Lo scopo è di approfondire e discutere insieme protocolli diagnostico-terapeutici basati sull’esperienza dei relatori e sulle evidenze della letteratura, e di confrontarsi sull’approccio a casi clinici inusuali o esemplari.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Medico Chirurgo specializzato in Dermatologia e Venereologia , Medicina Generale (medici di famiglia).

Crediti formativi: riconosce n.3 crediti ECM

Obiettivo formativo: Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura.

Sponsor: Janssen

Responsabile Scientifico: Prof. Stefano Piaserico


Che Caso !Corso FAD

Che caso! Intende proporre un nuovo formato di webinar, fornendo un momento di condivisione e di confronto con alcuni colleghi. Capita spesso di avere di fronte un caso clinico che vorremmo condividere con qualche collega, al fine di discuterlo insieme, confermare le ipotesi diagnostiche e ipotizzare insieme i migliori percorsi terapeutici. In questo webinar alcuni casi clinici complessi, inviati da specialisti dermatologi, saranno presentati e discussi da un panel di colleghi presenti in uno studio. La presentazione dei casi clinici potrà essere anche “pro diagnosi”, ovvero potrà essere condivisa al fine di individuare da parte della faculty ipotesi diagnostiche o approcci terapeutici innovativi. Lo scopo è di approfondire e discutere insieme protocolli diagnostico-terapeutici basati sull’esperienza dei relatori e sulle evidenze della letteratura, e di confrontarsi sull’approccio a casi clinici inusuali o esemplari.

Professioni per le quali è accreditato il Corso :  Medico Chirurgo specializzato in Dermatologia e Venereologia , Medicina Generale (medici di famiglia).

Crediti formativi : riconosce n.2 crediti ECM

Obiettivo formativo : Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura.

Sponsor : Janssen

Docenti : Prof. Giampiero Girolomoni , Prof. Stefano Piaserico, Prof. Franco Rongioletti

Responsabile Scientifico : Prof. Stefano Piaserico

Durata corso : 22/10/2021 al 31/12/2021


IMCAS Academy


Gentile socio,

come sai IMCAS (International Master Course of Aging Science) è nostro partner di fiducia da molti anni.

IMCAS Academy è la piattaforma di e-learning in dermatologia, chirurgia plastica e scienza estetica con più di 5000 video, 800 casi clinici e 60 webinar live all'anno.

Si tratta di una risorsa di apprendimento con molti vantaggi, compresa l'opportunità per i medici di tutto il mondo di tenersi aggiornati su qualsiasi argomento, sempre e ovunque.

SIDeMaST è lieta di comunicarti che regalerà un accesso completo ai contenuti di IMCAS Academy ai primi 200 soci in regola con il pagamento della quota associativa che aderiranno a questa iniziativa.

Se sarai tra i primi 200 ad iscriverti potrai ricevere le tue credenziali per iscriverti alla piattaforma IMCAS per un anno.

In bocca al lupo!


La segreteria SIDeMaST


fotoprotezione

Attuare adeguate strategie di fotoprotezione è di fondamentale importanza per prevenire effetti acuti (es. ustioni solari, fotodermatiti) e cronici (es. tumori cutanei e fotoinvecchiamento) causati da eccessive esposizioni solari. Comprendere i meccanismi che stanno alla base della fotoprotezione è essenziale per il Dermatologo al fine di poter effettuare un counseling efficace sul paziente. Pertanto lo scopo di tale corso FAD è quello di permettere al Dermatologo di acquisire conoscenze sulla fotobiologia, sugli effetti sia benefici che dannosi dell’esposizione alla radiazione solare, su principi di fotocarcinogenesi e fotoinvecchiamento, nonché sulle strategie fotoprotettive attuabili per prevenire tali danni. In particolare per quanto riguarda la fotoprotezione topica verranno descritte le caratteristiche dei filtri solari e le indicazioni per il loro corretto utilizzo, mentre per quanto riguarda la fotoprotezione sistemica verrà descritto il ruolo fotoprotettivo delle principali classi di antiossidanti sistemici riportati in letteratura.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Biologo, Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e Venereologia.

Crediti formativi : riconosce n.6 crediti ECM

Obiettivo formativo : Epidemiologia, Prevenzione e promozione della salute, Diagnostica, Tossicologia con acquisizione di nozioni tecnico-professionali.

Sponsor : Difa Cooper

Docenti : Dott.ssa Mariateresa Rossi, Dott.ssa Mariachiara Arisi, Dott.ssa Serena Lembo

Responsabile Scientifico : Prof.ssa Marina Venturini

Durata corso : 07/06/2021 al  31/12/2021


Gestione del paziente affetto da imid in epoca Covid-19


La prima sessione del Congresso è incentrata sul management delle patologie infiammatorie croniche immuno-mediate (IMID), che verrà presentato dagli specialisti maggiormente coinvolti: il gastroenterologo che tratterà le malattie infiammatorie intestinali croniche, il reumatologo che approfondirà l’artrite reumatoide e le spondiloartriti e il dermatologo che discuterà in particolare la psoriasi e l’idrosadenite suppurativa.

La gestione delle IMID rappresenta una sfida rilevante per il clinico, in relazione sia all’esigenza di contenere i costi dell’assistenza sanitaria, sia alle multimorbidità che equentemente interessano questo gruppo di pazienti. Il medico che si occupa del management dei pazienti affetti da IMID è spesso chiamato ad attuare percorsi diagnostici e terapeutici multidisciplinari.

Lo scopo di questa sessione è quello di consentire agli specialisti di chiarire gli aspetti fisiopatologici e clinici delle IMID e di approfondire i più moderni approcci terapeutici. La seconda parte del Congresso è destinata a due letture magistrali in cui verranno affrontati due temi di grande interesse ed estremamente attuali: gli aspetti fisiopatologici della COVID-19 e i vaccini anti-COVID-19.

L’ultima sessione del Congresso è una Tavola Rotonda focalizzata sulla gestione del paziente affetto da IMID in epoca COVID-19, durante la quale tutti i relatori saranno coinvolti in una discussione sui temi trattati. In particolare, verrà discusso il rapporto rischio-beneficio della terapia farmacologica con agenti biologici ai tempi della pandemia.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Biologo, Infermiere, Medico chirurgo specializzato, Allergologia ed Immunologia Clinica; Anatomia Patologica; Dermatologia e Venereologia; Epidemiologia; Gastroenterologia; Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica; Malattie Infettive; Medicina Generale (Medici di Famiglia); Medicina Interna; Pediatria; Pediatria (Pediatri di libera scelta); Reumatologia.

Crediti formativi: riconosce n.3,3 crediti ECM

Obiettivo formativo: Tematiche speciali del S.S.N e/o S.S.R. a carattere urgente e/o straordinario individuate dalla Commissione Nazionale per la Formazione continua e dalle Regioni/Province autonome per far fronte a specifiche emergenze sanitarie con acquisizione di nozioni tecnico-professionali.

Responsabile Scientifico: Prof. Angelo Valerio Marzano

Docenti: Dott. L. Beretta, Prof. E. Berti, Prof. F.A. Caprioli, Prof. R. Caporali, Dott. A. Cattaneo, Prof. M.S. Clerici, Prof. M. Galli, Prof. A.V. Marzano, Prof.ssa Ketty Peris, Prof. M. Vecchi.

Sponsor: Janssen

Durata corso: 14/06/2021 al 31/12/2021

La Dermatologia e Venereologia nelle diverse epoche storiche

Il Corso vuole ripercorrere l’evoluzione storica e scientifica della Dermatologia e Venereologia dalla Preistoria fino ai nostri giorni. Vengono perciò esposte le più significative testimonianze lasciate dai nostri predecessori nel corso dei secoli attraverso molteplici intuizioni, esperienze, scoperte ma talvolta anche insuccessi.

Tutti contributi che a nostro parere meritano di essere conosciuti, indagati, apprezzati e, ove possibile, imitati e che sono comunque meritevoli del nostro interesse e della più ampia gratitudine

Obiettivi

Il partecipante avrà la possibilità di conoscere sinteticamente la storia della nostra Specialità e in tal modo meglio valutare il valore, il privilegio e l’orgoglio di esercitare una delle più affascinanti branche della Medicina e Chirurgia.

Modulo 1
La Dermatologia e Venereologia nell’antichità Prof. Luigi Valenzano

Modulo 2
La Dermatologia e Venereologia nel Medioevo Dott. Massimo Nacca

Modulo 3
La Dermatovenereologia italiana dal ‘500 ad oggi Prof. Aldo Di Carlo

Professioni per le quali è accreditato il Corso: Biologo, Infermiere, Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e venereologia, Medicina Generale (medici di famiglia)

Crediti formativi: riconosce n.3 crediti ECM

Obiettivo formativo:Integrazione interprofessionale e multiprofessionale, interistituzionale.

Docenti: Prof. Luigi Valenzano, Dott. Massimo Nacca, Prof. Aldo Di Carlo

Responsabile Scientifico : Prof. Luigi Valenzano

Durata corso: 18/05/2021 al 29/10/2021

I radicali liberi dell'ossigeno e lo stress ossidativo

Il gruppo GIRSDE è stato da sempre caratterizzato da una enorme eterogeneità perché ogni componente fa capo a filoni di ricerca molto diversi fra loro e questo ha impedito di avere, nel corso del tempo, obiettivi comuni.

In un periodo in cui si guarda alla patogenesi delle malattie cutanee soprattutto da un punto di vista immunologico, ci è sembrato utile, sottolineare come lo stress ossidativo giochi un ruolo patogenetico molto importante e spesso sottovalutato.

Il corso è suddiviso in cinque parti e preceduto da un video in cui si spiega il criterio del corso.

Modulo1

Definizione dei radicali liberi dell’ossigeno

modalità di produzione e loro interazioni con altre molecole

Modulo 2

Significato dello stress ossidativo

ponendo l’accento sulla differenza che corre fra il fisiologico e il patologico e le sorgenti di produzione dello stress ossidativo

Modulo 3

Sperimentazioni sullo stress ossidativo in dermatologia

modelli cellulari e di tessuto e loro correlazione con specifiche patologie fotoindotte

Modulo 4

Vitiligine e Psoriasi

Si entra nel vivo del ruolo patogenetico dei radicali liberi dell’ossigeno nelle patologie croniche cutanee, specialmente psoriasi e vitiligine, con particolare riferimento a lavori sperimentali prodotti da gruppi di ricerca italiani che sono stati oggetto di importanti pubblicazioni su riviste internazionali

Modulo 5

Effetti della terapia biologica (anti-IL-17) sullo stress ossidativo nei pazienti psoriasici

Si presentano e si discutono molecole che contrastano lo stress ossidativo, ponendo l’accento sull’implicazione terapeutica di tali molecole

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e venereologia, Allergologia ed Immunologia Clinica

Crediti formativi : riconosce n.5 crediti ECM

Obiettivo formativo : Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell’evidence based practice (EBM-EBN-EBP)

Docenti: Balato Anna, Calzavara Pinton Piergiacomo, Feliciani Claudio, Lembo Serena, Mazzilli Sara, Prignano Francesca

Responsabile Scientifico: Prof.ssa Francesca Prignano

Durata corso : 06/04/2021 al 30/09/2021

Brodalumab

La psoriasi è una malattia della pelle caratterizzata da una evoluzione cronica e da recidive frequenti se non ben controllate dalle terapie.

Il progresso scientifico ha permesso recentementedi individuare nuovi target nel trattamento della malattia, caratterizzati dal blocco dell’attività delle interleuchine (IL).

Tra queste, il blocco delle IL 17 permette un rapido e prolungato controllo dei sintomi della psoriasi, con un elevato profilo di sicurezza. 

Nel corso vengono presentati e approfonditi i principali meccanismi patogenetici della malattia con particolare riferimento a brodalumab ed al suo meccanismo d’azione: vengono analizzati gli studi clinici e le esperienze di real life disponibili in letteratura con contributi delle casistiche personali dei docenti; viene inoltre discusso il razionale e la sicurezza delle terapie con farmaci biologici in relazione alla pandemia COVID-19.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e venereologia,  Medicina Generale (medici di famiglia), Medicina Interna, Reumatologia

Crediti formativi : riconosce n.3 crediti ECM

Obiettivo formativo : Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell’evidence based practice (EBM-EBN-EBP)

Sponsor : Leo Pharma spa

Docenti : Dott.Andrea Conti, Dott.Piaserico Stefano, Dott.ssa Potenza Concetta

Responsabile Scientifico : Dott.Andrea Conti

Durata corso : 22/01/2021 al 30/09/2021


FAD IL 23 e psoriasi

Nel presente corso FAD la psoriasi viene inquadrata dal punto di vista eziopatogenetico,con particolare riferimento alle citochine chiave che poi determinano i quadri clinici.

Vengono illustrati i criteri per definire la gravità della malattia, gli approcci terapeutici topici, sistemici e biologici, analizzando le varie linee guida nazionali ed internazionali disponibili.

Vi sarà un particolare approfondimento delle comorbilità principali che devono essere valutate e gestite dallo specialista dermatologo.

L’attenzione del corso è tuttavia focalizzata sui nuovi target terapeutici, con particolare riferimento sull’interleuchina 23 (IL 23), dove verranno approfonditi gli aspetti relativi al ruolo patogenetico

nella malattia psoriasica ed alle molecole biologiche che ne bloccano l’attività. A tal proposito saranno analizzati i principali trials clinici relativi ai farmaci anti IL 23.

La FAD è costantemente integrata dalle esperienze cliniche personali dei relatori e da un’ampia casistica clinica, finalizzata alla condivisione della gestione nella real life del paziente affetto da malattia psoriasica.

Il corso si articola in 3 distinti moduli della durata di un’ora ciascuno, ulteriormente suddivisi in sezioni, in cui vengono trattati gli aspetti clinici, diagnostici, fisiopatologici e terapeutici della psoriasi.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e venereologia, Gastroenterologia, Medicina Interna, Reumatologia.

Crediti formativi : riconosce n.4 crediti ECM

Obiettivo formativo : Innovazione tecnologica: valutazione, miglioramento dei processi di gestione delle tecnologie biomediche, chimiche, fisiche e dei dispositivi medici. Health Technology Assessment.

Sponsor 

Docenti : Prof. Paolo Gisondi , Dott. Andrea Conti , Dott.ssa Marina Talamonti

Responsabile Scientifico : Dott. Andrea Conti

Durata corso : dal 03/11/2020 al 03/11/2021