Available courses

Campo di cancerizzazione e nmsc: linee guida e opzioni terapeuticheCorso FAD

Nel presente corso FAD vengono illustrati caratteri clinici e dermoscopici degli NMSC e campo di cancerizzazione, linee guida di trattamento e criteri per la scelta della opzione terapeutica migliore in correlazione a diversi fattori quali la sede e l'istotipo. 

Sempre più crescente è la attenzione nei confronti delle entità cliniche discusse nel presente modulo FAD da parte non solo di dermatologi ma anche da parte dei Medici di Medicina Generale e diversi altri specialisti vista la importante crescita progressiva in termini di incidenza che si è verificata nel corso degli ultimi anni.

In questi ultimi anni di pari passo si sono affinate tecniche già usuali e parallelamente si sono utilizzate anche terapie e tecniche innovative, allo scopo sia diagnostico non invasivo che terapeutico.

Per questi motivi è importante tener ben presente che sedi specifiche del volto o dimensioni importanti del NMSC impongono una attenta valutazione preliminare al fine della scelta del tipo di intervento da eseguire o della terapia maggiormente indicata per ogni specifico caso clinico. 

Focus del corso è infatti istruire i partecipanti su quali siano i criteri più frequentemente utilizzati dai relatori per scegliere l'opzione terapeutica migliore in termini non solo di efficacia ma anche di esito estetico funzionale. 

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e Venereologia, Chirurgia Plastica e Ricostruttiva, Chirurgia Generale.

Crediti formativi : riconosce n. 6 crediti ECM

Obiettivo formativo : Linee guida-protocolli-procedure

Sponsor : Galderma

Docenti : Dott. M. Manfredini, Dott.ssa A. Casari, 

Responsabile Scientifico : Dott. Mario Puviani, Dott. G. Gualdi, Dott. E. Trovato, Dott. P. Sbano, Dott. A. Paradisi, Dott. M. Puvian.

Durata corso : 13/12/2021 al 13/06/2022


L’inibizione dell’il-23 e le teorie della “disease modification” e della “disease interception” nelle malattie infiammatorie immuno-mediate

Webinar 15 dicembre 2021 - dalle 17:00 alle 19:00

IL-17 e il suo principale induttore IL-23 sono importanti citochine deputate alla difesa da patogeni extracellulari. 

Nella flogosi cronica, cellule dendritiche stimolate dall’antigene e macrofagi secernono l’IL-23, che promuove la risposta TH17 associata alla produzione di una varietà di mediatori flogogeni. Ad oggi, numerosi farmaci biologici che inibiscono selettivamente l’IL-23, tra cui il risankizumab e il guselkumab, presentano un’indicazione per il trattamento di malattie

immuno-mediate cutanee ed, in particolar modo, della psoriasi.

Lo scopo del seminario è quello di permettere a differenti specialisti (in particolare dermatologi e reumatologi) di approfondire i più moderni approcci terapeutici basati sull’inibizione di IL-23 nelle

malattie cutanee immuno-mediate, nella psoriasi e nell’artropatia psoriasica e di chiarirne gli aspetti fisiopatologici e clinici. In particolare, verranno approfonditi i concetti di “disease interception” e di “disease modification”. 

Il termine “disease interception” descrive il trattamento di una patologia nella sua fase clinica silente. Tale termine si riferisce ad una forma di prevenzione secondaria applicator in un breve intervallo temporale durante il quale sia possibile prevenire lo sviluppo di una patologia da una fase preclinica ad una fase clinica.

Il concetto di “disease modification” è stato introdotto inizialmente nell’artrite reumatoide e si riferisce alla capacità di alcuni farmaci di modificare il decorso della malattia conclamata e di prevenire, nello specifico, il danno articolare.

L’ultima parte del seminario sarà deputata alla discussione dei concetti emersi nel corso dell’incontro.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Infermiere , Medico chirurgo specializzato in Allergologia ed Immunologia Clinica, Dermatologia e Venereologia, Epidemiologia, Gastroenterologia, Igiene, epidemiologia e sanità pubblica, Malattie Infettive, Medicina Generale (medici di famiglia), Medicina Interna, Pediatria, Pediatria (Pediatri di libera scelta), Reumatologia.

Crediti formativi: riconosce n. 3 crediti ECM

Obiettivo formativo: Documentazione clinica. Percorsi clinico assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura.

Responsabile Scientifici: Prof. Angelo Valerio Marzano, Prof. Roberto Caporali 

Sponsor: Janssen

Cheratosi Attinica Di Nuovo Al Centro Dell'AttenzioneCorso FAD

Il presente corso, che tratta la cheratosi attinica (AK), si sviluppa in due moduli: nel primo viene analizzata la fisiopatologia mentre nel secondo viene valutato l’approccio terapeutico. La AK è una lesione neoplastica cutanea molto frequente nella pratica clinica, con una prevalenza del 23% nella popolazione italiana. La AK è causata da un'eccessiva esposizione alle radiazione ultraviolette e si sviluppa più frequentemente in soggetti di età avanzata, di sesso maschile, di fototipo I-II, in sedi fotoesposte come volto ed estremità. La AK può manifestarsi come lesione singola o, nella maggioranza dei casi, come lesioni multiple nello stesso soggetto, spesso anche di tipo subclinico ossia lesioni non visibili, soprattutto su cute particolarmente fotodanneggiata.

La AK è oggi considerata lo stadio precoce del Carcinoma Squamocellulare (o spinalioma) e deve essere trattata anche nelle sue fasi iniziali. Nell’ambito del corso verranno illustrate le attuali e più nuove terapie.

I modulo:

Epidemiologia e fisiopatologia della cheratosi attinica

Le tecniche diagnostiche invasive vs la tecnica diagnostica clinica

II modulo:

La diagnosi differenziale della cheratosi attinica

Approcci terapeutici

Professioni per le quali è accreditato il Corso :Dermatologia e Venereologia, Oncologia, Medicina Generale (medici di famiglia)

Crediti formativi : riconosce n.3 crediti ECM

Obiettivo formativo : Linee guida-protocolli-procedure

Sponsor : Almirall

Docenti : G. Micali, C. Longo, V. De Giorgi, M.C. Fargnoli

Responsabile Scientifico : Prof.ssa Ketty Peris

Durata corso : 01/12/2021 al 01/06/2022


Psoriasi Moderata Grave: dalla clinica al benessere del pazienteCorso FAD

La psoriasi è una malattia immuno-mediata sistemica, ad andamento cronico-recidivante, che coinvolge prevalentemente la cute, con marcato impatto sulla qualità della vita dei pazienti.
La conoscenza degli aspetti fisiopatologici, clinici, terapeutici (sia topici che sistemici) e dei risvolti psicologici e sociali di questa patologia rappresenta il pre-requisito per una scelta ragionata di trattamenti in grado di unire all’efficacia clinica, un buon profilo di tollerabilità e un elevato gradimento da parte del paziente.
Nell’ambito della terapia biologica viene discussa in particolare l’efficacia nel controllo a lungo termine della malattia attraverso il blocco dell’asse IL-17 / IL-23 che svolge un ruolo fisiopatologico cruciale in particolare nelle fasi avanzate della psoriasi volgare.

Il presente corso è articolato in tre moduli:

I modulo
Inquadramento clinico

II modulo
Il trattamento

III modulo
Casistica clinica

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e Venereologia, Medicina Generale (medici di famiglia)

Crediti formativi : 4

Obiettivo formativo : Linee guida-protocolli-procedure

Docenti : Dott. A. Conti, Prof.ssa Gabriella Fabbrocini, Dott. M. Galluzzo, Dott. A. Gambardella, Prof. Paolo Gisondi, Prof.ssa Francesca Prignano, Dott. Simone Ribero.

Responsabile Scientifico : Prof.ssa Ketty Peris

Sponsor : Almirall

Durata corso : 10/12/2020 al 10/06/2022

Che Caso !Corso FAD

Professioni per le quali è accreditato il Corso :  Medico Chirurgo specializzato in Dermatologia e Venereologia , Medicina Generale (medici di famiglia).

Crediti formativi : riconosce n.2 crediti ECM

Obiettivo formativo : Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura.

Sponsor : Janssen

Docenti : Prof. Giampiero Girolomoni , Prof. Stefano Piaserico, Prof. Franco Rongioletti

Responsabile Scientifico : Prof. Stefano Piaserico

Durata corso : 22/10/2021 al 31/12/2021


Che caso! Intende proporre un nuovo formato di webinar, fornendo un momento di condivisione e di confronto con alcuni colleghi. Capita spesso di avere di fronte un caso clinico che vorremmo condividere con qualche collega, al fine di discuterlo insieme, confermare le ipotesi diagnostiche e ipotizzare insieme i migliori percorsi terapeutici. In questo webinar alcuni casi clinici complessi, inviati da specialisti dermatologi, saranno presentati e discussi da un panel di colleghi presenti in uno studio. La presentazione dei casi clinici potrà essere anche “pro diagnosi”, ovvero potrà essere condivisa al fine di individuare da parte della faculty ipotesi diagnostiche o approcci terapeutici innovativi. Lo scopo è di approfondire e discutere insieme protocolli diagnostico-terapeutici basati sull’esperienza dei relatori e sulle evidenze della letteratura, e di confrontarsi sull’approccio a casi clinici inusuali o esemplari.

La gravità della cheratosi attinica: oltre il trattamento e i risultati

Corso FAD

La cheratosi attinica è una lesione cutanea indotta da un’eccessiva esposizione solare ed ai raggi ultravioletti in genere. È un disturbo legato in parte all’età ed in parte al fototipo del soggetto: interessa il 60% degli individui a pelle chiara che hanno superato i 40 anni e l’80% degli anziani sopra i 60 anni: è dunque una condizione diffusa che può colpire anche i giovani che si sottopongono all’esposizione ai raggi UV artificiali. Benché la cheratosi attinica possa manifestarsi anche nelle donne, le stime attuali mostrano che questa patologia si manifesta con un’incidenza leggermente maggiore negli uomini. Una spiegazione di questo fatto potrebbe essere riconducibile alla tendenza di molti esponenti del sesso maschile di esporsi al sole per periodi prolungati senza applicare la protezione solare. La cheratosi attinica può essere caratterizzata dalla presenza di più lesioni visibili nello stesso soggetto, ma anche da un numero di lesioni non visibili, a livello subclinico, soprattutto su cute particolarmente fotodanneggiata. Questa malattia è considerata lo stadio precoce del Carcinoma SquamoCellulare (spinalioma).

Tra le opzioni per il trattamento della cheratosi attinica, le più comunemente usate includono il 5-fluorouracile (5-FU), un farmaco antitumorale appartenente alla famiglia degli agenti antimetaboliti che inibiscono la crescita delle cellule (agenti citostatici). Il 5FU come preparato industriale non è più presente come tale in Italia da diversi anni per decisione dell’azienda produttrice e questo ha creato un unmet need nel trattamento di questa frequente patologia. L’obiettivo della fad è di rifocalizzare l’attenzione del dermatologo sull’utilizzo di questo principio attivo da poco autorizzato da AIFA ed aggiunto all’armamentario terapeutico del dermatologo per la gestione del paziente con cheratosi attinica.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Biologo, Infermiere, Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e Venereologia, Oncologia, Medicina Generale (Medici di Famiglia), Geriatria.

Crediti formativi : riconosce n. 1 crediti ECM

Obiettivo formativo : Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell’evidence based practice (EBM - EBN - EBP)

Sponsor : Pierre Fabre

Docenti : K. Peris, G. Argenziano, P.G. Calzavara Pinton, M.C. Fargnoli, G. Micali, G. Pellacani.

Responsabile Scientifico : Prof.ssa Ketty Peris

Durata corso : 17/09/2021 al 31/12/2021


fotoprotezione

Attuare adeguate strategie di fotoprotezione è di fondamentale importanza per prevenire effetti acuti (es. ustioni solari, fotodermatiti) e cronici (es. tumori cutanei e fotoinvecchiamento) causati da eccessive esposizioni solari. Comprendere i meccanismi che stanno alla base della fotoprotezione è essenziale per il Dermatologo al fine di poter effettuare un counseling efficace sul paziente. Pertanto lo scopo di tale corso FAD è quello di permettere al Dermatologo di acquisire conoscenze sulla fotobiologia, sugli effetti sia benefici che dannosi dell’esposizione alla radiazione solare, su principi di fotocarcinogenesi e fotoinvecchiamento, nonché sulle strategie fotoprotettive attuabili per prevenire tali danni. In particolare per quanto riguarda la fotoprotezione topica verranno descritte le caratteristiche dei filtri solari e le indicazioni per il loro corretto utilizzo, mentre per quanto riguarda la fotoprotezione sistemica verrà descritto il ruolo fotoprotettivo delle principali classi di antiossidanti sistemici riportati in letteratura.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Biologo, Medico chirurgo specializzato in Dermatologia e Venereologia.

Crediti formativi : riconosce n.6 crediti ECM

Obiettivo formativo : Epidemiologia, Prevenzione e promozione della salute, Diagnostica, Tossicologia con acquisizione di nozioni tecnico-professionali.

Sponsor : Difa Cooper

Docenti : Dott.ssa Mariateresa Rossi, Dott.ssa Mariachiara Arisi, Dott.ssa Serena Lembo

Responsabile Scientifico : Prof.ssa Marina Venturini

Durata corso : 07/06/2021 al  31/12/2021


Gestione del paziente affetto da imid in epoca Covid-19


La prima sessione del Congresso è incentrata sul management delle patologie infiammatorie croniche immuno-mediate (IMID), che verrà presentato dagli specialisti maggiormente coinvolti: il gastroenterologo che tratterà le malattie infiammatorie intestinali croniche, il reumatologo che approfondirà l’artrite reumatoide e le spondiloartriti e il dermatologo che discuterà in particolare la psoriasi e l’idrosadenite suppurativa.

La gestione delle IMID rappresenta una sfida rilevante per il clinico, in relazione sia all’esigenza di contenere i costi dell’assistenza sanitaria, sia alle multimorbidità che equentemente interessano questo gruppo di pazienti. Il medico che si occupa del management dei pazienti affetti da IMID è spesso chiamato ad attuare percorsi diagnostici e terapeutici multidisciplinari.

Lo scopo di questa sessione è quello di consentire agli specialisti di chiarire gli aspetti fisiopatologici e clinici delle IMID e di approfondire i più moderni approcci terapeutici. La seconda parte del Congresso è destinata a due letture magistrali in cui verranno affrontati due temi di grande interesse ed estremamente attuali: gli aspetti fisiopatologici della COVID-19 e i vaccini anti-COVID-19.

L’ultima sessione del Congresso è una Tavola Rotonda focalizzata sulla gestione del paziente affetto da IMID in epoca COVID-19, durante la quale tutti i relatori saranno coinvolti in una discussione sui temi trattati. In particolare, verrà discusso il rapporto rischio-beneficio della terapia farmacologica con agenti biologici ai tempi della pandemia.

Professioni per le quali è accreditato il Corso : Biologo, Infermiere, Medico chirurgo specializzato, Allergologia ed Immunologia Clinica; Anatomia Patologica; Dermatologia e Venereologia; Epidemiologia; Gastroenterologia; Igiene, Epidemiologia e Sanità Pubblica; Malattie Infettive; Medicina Generale (Medici di Famiglia); Medicina Interna; Pediatria; Pediatria (Pediatri di libera scelta); Reumatologia.

Crediti formativi: riconosce n.3,3 crediti ECM

Obiettivo formativo: Tematiche speciali del S.S.N e/o S.S.R. a carattere urgente e/o straordinario individuate dalla Commissione Nazionale per la Formazione continua e dalle Regioni/Province autonome per far fronte a specifiche emergenze sanitarie con acquisizione di nozioni tecnico-professionali.

Responsabile Scientifico: Prof. Angelo Valerio Marzano

Docenti: Dott. L. Beretta, Prof. E. Berti, Prof. F.A. Caprioli, Prof. R. Caporali, Dott. A. Cattaneo, Prof. M.S. Clerici, Prof. M. Galli, Prof. A.V. Marzano, Prof.ssa Ketty Peris, Prof. M. Vecchi.

Sponsor: Janssen

Durata corso: 14/06/2021 al 31/12/2021